Pioggia di petali sul Pantheon

È arrivato un altro venerdì e io sono pronta per un nuovo appuntamento nel mio salotto, il secondo per la precisione, dove si chiacchiererà della mia città del cuore: Roma!

E mi sa che non è un caso che questa settimana sia stata nominata due volte nei miei post, prima nella personale classifica delle sette meraviglie del mondo, e poi in questo pomeriggio di thè fra amiche! 😉

thè con le amiche

È che io amo la Capitale, sin da quando ero bambina: la mia prima gita scolastica fuori dal mio paese, il sogno di una città maestosa e la paura di essere delusa. Ma da quel giorno, il mio amore è solo cresciuto e cerco di ritornarci ogni volta che posso, scoprendo angoli nuovi e ripercorrendo vecchi itinerari, perché Roma non stanca mai.

Se poi ci scappa anche una puntatina allo stadio per vedere la Lazio, allora lo spettacolo è completo! 😉

Stadio Olimpico Roma
Ph by Aramis

A ogni modo, dopo aver raccontato di Milano la scorsa volta, oggi non poteva non toccare alla Città Eterna, se non altro per anticipare una manifestazione molto particolare che si terrà domenica 15 maggio 2016 al Pantheon, ovvero la famosa Pioggia di petali.

Per l’occasione, ho invitato Elisa, di RomExperience Travel, e Valentina, che di professione fa la guida turistica nientepopodimenoche all’interno del Pantheon.

Mettiamoci comodi e iniziamo proprio da Valentina la nostra chiacchierata, magari chiedendole di raccontarci qualcosa di sé e di un aneddoto che la lega al Pantheon:

Valentina BrasielloValentina: mi chiamo Valentina e sono la responsabile per la mia azienda dei servizi di accoglienza ai fedeli e ai turisti in visita alla Basilica di Santa Maria Ad Martyres_ Pantheon. Lavoro da circa 8 anni in questo splendido luogo, dove arte e fede si incontrano da più di duemila anni, e la Pentecoste rappresenta sicuramente uno dei momenti più attesi ed emozionanti che viviamo ogni anno. E il più bel ricordo, è legato proprio alla prima volta in cui ho assistito alla Pentecoste: se provo a chiudere gli occhi ancora mi si appresta davanti agli occhi lo spettacolo della pioggia dei petali attraverso l’oculus della cupola, la luce nitida e brillante del mese di maggio, i colori, i profumi ma soprattutto mi colpì l’emozione e la gioia sui volti delle migliaia di persone che assistevano all’evento. 

Ma in cosa consiste esattamente la cerimonia della Pentecoste, altrimenti detta Pioggia di Petali?

Pioggia di petali PantheonElisa: La pioggia dei petali rossi al Pantheon è uno spettacolo unico che si ripete ogni anno il giorno della Pentecoste (50 giorni dopo Pasqua). Anticamente celebrava la fine del raccolto mentre nella tradizione cristiana simboleggia la discesa dello Spirito Santo sulla Madonna e sugli Apostoli riuniti nel cenacolo. Dopo la messa, la celebrazione prevede che i vigili del fuoco facciano cadere dall’oculus migliaia di petali di rose rosse all’interno del Pantheon creando un’incantevole atmosfera. Se volete partecipare anche voi, nel mio articolo trovate maggiori informazioni. Io quest’anno sarò presente!

Vale, tu che vivi il Pantheon da tantissimi anni, credi che con il tempo sia cambiata questa cerimonia?

Valentina: la Pentecoste è un rito legato in maniera indissolubile alla storia del Pantheon; infatti nell’anno 609, il giorno 13 maggio, il Pantheon fu il primo tempio pagano ad essere convertito in chiesa cristiana con la nuova titolazione di Basilica di Santa Maria ad Martyre e proprio in quella occasione si celebrò per la prima volta la Pentecoste e la Pioggia di petali. Oggi giungono da Giffoni Valle Piana migliaia di rose a stelo lungo e milioni di petali rossi, che i Vigili del Fuoco provvedono a far cadere all’interno del tempio dall’Oculus. Abbiamo rischiato di perdere questa usanza, visto che è stata sospesa per diversi secoli, ma fortunatamente, grazie a Monsignor Antonio Tedesco, una decina di anni fa è stata ripristinata, mantenendo intatte alcune tradizioni, come ad esempio la celebrazione della messa cantata e recitata prevalentemente in aramaico e la lettura dei brani del Vangelo in differenti lingue.

Pioggia di petali_Pantheon 2

Ci dai anche qualche informazione “pratica” per chi volesse assistere alla cerimonia…

Valentina: a chiunque volesse partecipare alla cerimonia, consiglio di arrivare entro le ore 9,30, a causa del naturale grande afflusso di fedeli. L’ingresso alla Basilica, infatti, sarà vietato quando il numero dei presenti raggiungerà il massimo consentito, a tutela e salvaguardia della sicurezza. Inoltre, devo ricordare che non sono previsti schermi di proiezione esterna e che il lancio dei petali avverrà alla fine della messa, ovvero intorno alle ore 12.00

Fortunate, voi! ^_^ Una città così grande, monumentale, ricca di storia e tradizioni…ma cosa vuol dire essere “insider” in una città come Roma?

Elisa: essere un insider a Roma significa poter fare il turista ogni giorno, o nel mio caso, ogni fine settimana. Nonostante frequenti spesso la città (vivo a Civitavecchia), quando passeggio per le sue vie, riesco ancora a stupirmi di tanta bellezza. È come camminare in un museo a cielo aperto e osservando bene, si posso scoprire tanti nuovi dettagli. E sai una cosa? Molte delle principali attrazioni sono gratuite, per questo è bello ritornarci. 

Roseto Comunale RomaProprio ieri ho scritto un articolo a riguardo: Cosa vedere gratis a Roma

A me piace visitare anche i luoghi meno conosciuti ed è proprio quello che racconto sul blog. Perché per scoprire una città bisogna andare oltre i luoghi turistici, per ritrovare l’autenticità e scoprire che le cose belle non sono necessariamente quelle che vengono citate nelle grandi guide di viaggio.

Sembra brutto se ti dico che ti invidio un po’? 😛 Ma oltre alla “grande bellezza” di Roma, ci sarà sicuramente una fervida attività culturale: come vivi tu gli eventi della tua città?

Elisa: Roma non dorme mai e ci sono nuovi eventi ogni mese. Sono una persona curiosa e particolarmente attratta dalle novità, vorrei partecipare sempre a tutto ma spesso non mi è possibile così seleziono gli eventi che mi interessano di più e parto all’avventura. Dico avventura perché se non si arriva in tempo, si rischia di fare lunghe code. Ovviamente poi, dipende dal tipo di evento a cui si partecipa. A volte, proprio per evitare la concentrazione di persone in uno stesso luogo cerco di evitare i grandi eventi (ma è raro) e andare a quelli meno pubblicizzati ma allo stesso modo interessanti. Un esempio? Le inaugurazioni delle piccole gallerie d’arte, nate con amore, costruite con cura e allestite con opere di artisti emergenti.

Eventi a Roma

E qual è il prossimo appuntamento a cui ti stai preparando e al quale ci consigli di non mancare?

Notte dei Musei Roma 2016Elisa: Segnatevi questa data: 21 maggio. In contemporanea con altri paesi europei, ci sarà la Notte dei musei. Tutti i musei civici e statali di Roma apriranno straordinariamente dalle 20.00 alle 2.00 di notte e il biglietto costerà solo 1 euro. Una bellissima iniziativa per sensibilizzare l’interesse verso il nostro patrimonio artistico. Oltre alla visita del museo sarà possibile assistere a spettacoli di danza e musica organizzati per l’occasione. Che fate, venite? 🙂

Ma  sìììì!!! *_*

Siamo alla fine, ma vorrei tornare un attimo alla Basilica di Santa Maria Ad Martyres e soddisfare un’ultima curiosità: ma nel Pantheon, ci piove???

Valentina: Sii certo che piove! La cupola del Pantheon è aperta al cielo attraverso il famoso oculus. Quando piove, l’acqua cade al centro del pavimento, dove esistono 22 fori di drenaggio che servono proprio per far scorrere via l’acqua. E’ uno dei sistemi di drenaggio romani più antichi, ancora perfettamente funzionante: un impluvium che serviva per riciclare l’acqua piovana, probabilmente per supportare le terme di Agrippa che si trovavano  attaccate proprio alle spalle del Pantheon.

Pantheon

Beh…e adesso sì che mi è venuta voglia di tornare ancora per una volta, l’ennesima, a Roma. E di certo, questa volta, avrò due guide d’eccezione: Elisa e Valentina, che non mancherò sicuramente di salutare!

Grazie ragazze! Viva Roma…ma forza Lazio! 😉

Alla prossima ❤

TheCassandra

Qui ci sono tutti i nostri appuntamenti!

P.S. Le foto utilizzate sono state fornite dai siti ufficiali del Pantheon e degli eventi a Roma.

Annunci

9 thoughts on “Pioggia di petali sul Pantheon

  1. Deve essere bellissimo vederlo “live” questo evento!
    Sono stata a Roma diverse volte ma il Pantheon non l’ho mai visitato 😦
    Ragione in più per tornare a Roma e per rimediare.
    Ah, e per andare a trovare Lou&Ste, Elisa e Anna la Folle 😉
    Ormai non ragiono più in termini di destinazioni ma in termini di “casa” degli amici blogger! 😀 😀
    Ciao Cassie!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...